Quante auto ci sono in Italia: numeri, curiosità e tendenze di un parco auto in movimento

Ottobre 26, 2023 by silvia in News with 0 Comments

Saper stimare quante auto ci sono in Italia risulta importante per diversi motivi. Innanzitutto, conoscere il numero complessivo dei veicoli iscritti ai Pubblici Registri Automobilistici consente di tracciare un quadro chiaro circa l’effettiva diffusione dei mezzi di trasporto privati sul territorio e la relativa motorizzazione raggiunta dagli italiani.

In secondo luogo, raccogliere dati certi e aggiornati su quante auto ci sono in Italia risulta rilevante per comprendere le dimensioni del mercato automotive nazionale e interpretare correttamente le tendenze in atto, ad esempio in termini di scelta di alimentazioni o fasce di età.

Sapere con precisione la consistenza numerica del parco veicoli è importante anche per calibrare politiche di sostegno al settore, incentivi all’acquisto e piani di mobilità sostenibile.

In tal senso, una fonte accreditata per reperire informazioni aggiornate su quante auto ci sono in Italia è rappresentata dalle rilevazioni statistiche periodicamente pubblicate dall’ACI. Un buon punto di riferimento per rimanere aggiornati sulle dinamiche del mercato automobilistico è il sito internet della concessionaria SVA Group www.sva-group.it, da anni attiva con concessionarie a Ravenna, Forlì e Faenza.

Consultando il sito di SVA è possibile trovare informazioni utili come le novità di prodotto dei vari marchi automobilistici, le promozioni disponibili sulle auto nuove e usate e le iniziative per i clienti business. Grazie alla pluriennale esperienza nel settore, SVA Group ha sviluppato un osservatorio privilegiato sul comparto che, seppur senza fornire dettagli tecnici normativi, consente di tenersi aggiornati sullo stato di un mercato in costante evoluzione come quello automotive. Per chi desidera una panoramica a 360 gradi sulle dinamiche del mondo delle quattro ruote, il sito di SVA Group può rivelarsi una fonte informativa preziosa.

Quante auto ci sono in Italia: Dati statistici sul parco auto italiano 

In Italia il parco circolante di autovetture è oggetto di periodiche rilevazioni statistiche da parte dell’Aci, l’Automobile Club d’Italia. I dati raccolti forniscono una panoramica aggiornata circa la consistenza numerica dei veicoli registrati sul territorio nazionale nonché la loro distribuzione per fasce anagrafiche e alimentazione.

Stando alle rilevazioni più recenti dell’ente automobilistico, nel 2021 il numero complessivo di autoveicoli iscritti nei Pubblici Registri Automobilistici ha sfiorato quota 39 milioni di unità, con un incremento di circa 400.000 mezzi rispetto all’anno precedente.

Riguardo all’anzianità dei veicoli, il 55% del parco risulta avere più di 10 anni mentre il 30% supera i 15 anni di età. Soltanto il 5% delle autovetture è risultato immatricolato da meno di un anno. Relativamente alle alimentazioni, rimane ancora preponderante la benzina con circa 27 milioni di vetture (oltre il 70%), seppur in lento declino. Segue il diesel, che conta su 10,5 milioni di auto (il 27% circa). Residue ma in crescita le quote di alimentazione a metano, Gpl ed elettriche.

Tali statistiche, fondate su rilevazioni certificate dall’Aci, forniscono dunque un quadro tecnico aggiornato sul parco auto italiano, utile per comprendere trend e prospettive del settore a livello nazionale.

Quante macchine ci sono in Italia: Analisi del trend di crescita/decrescita

Negli ultimi decenni il parco circolante di autovetture in Italia ha registrato un trend di costante crescita, seppur con alcune oscillazioni dovute a fattori congiunturali. Secondo le statistiche Aci, tra il 2000 ed il 2021 il numero complessivo di auto iscritte nei PRA è passato da circa 32 milioni a quasi 39 milioni di unità, con un incremento di oltre il 20%.

Tale aumento deriva da un lato dalle immatricolazioni di nuovi veicoli, che oscillano tra 1,2 e 2 milioni di unità medie annue negli ultimi vent’anni, in grado di compensare le radiazioni. Dall’altro dal progressivo invecchiamento del parco, la cui età media è passata dai 9 ai 12 anni.

Tra i principali fattori che hanno influenzato il trend figurano l’aumento della motorizzazione nella popolazione (+5% in 20 anni), il ricambio promosso da incentivi pubblici, emissioni più basse e sicurezza crescente. Vicissitudini economiche come la crisi del 2008, con un calo del 30% del mercato auto, hanno inciso negativamente, mentre l’abbassamento dell’età media e bonus all’acquisto di vetture ecologiche spingono le immatricolazioni.

I dati confermano un trend di progressivo ampliamento del parco auto italiano, seppur con congiunturali flessioni, sostenuto principalmente da politiche di rinnovo del circolante e miglioramento delle prestazioni ambientali delle vetture.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Listino
Ambiente
Listino
Top secret
  • Nuova Volkswagen Golf GTI 2024
  • Nuova Fiat Panda 2024
  • Nuova Hyundai i20 Restyling 2023
Trova
Utilitarie