Acquisto auto usate – A cosa prestare attenzione

gennaio 9, 2022 by silvia in News with 0 Comments

L’acquisto di un’auto usata è il modo perfetto per ottenere un veicolo d’alto livello ad un prezzo conveniente. L’importante però è stare ben attenti in fase di valutazione, in quanto il rischio di cascare in qualche fregatura è sempre dietro l’angolo. Con questa guida verranno indicati 3 aspetti a cui prestare attenzione quando si pondera l’acquisto di auto. Se ben compresi, comprare una macchina usata sarà un gioco da ragazzi.

1. Accertarsi circa il reale valore di mercato

Prima di scoprire come si fa ad accertarsi circa il reale valore del veicolo a cui si è interessati, è bene anticipare che quando si vuole acquistare una vettura usata è bene rivolgersi solo ed esclusivamente a professionisti del settore, che oltre a garantire delle vendite affidabili, hanno modo di proporre all’utente un vasto assortimento di mezzi. Ecco il motivo per il quale molte persone si interessano alle auto usate Roma, città in cui il ricambio di veicolo è maggiore rispetto alla media. Una volta individuata un’auto quindi è opportuno informarsi circa il suo reale valore di mercato. Per farlo è sufficiente avvalersi dei motori di ricerca, in cui pullulano siti che aiutano nella stima di questo dato. Ovviamente per portare a termine l’operazione è necessario sapere marca, chilometraggio, modello, anno, servizi extra e condizioni generali del mezzo.

2. Ispezionare con attenzione interni ed esterni dell’auto

Le condizioni dell’auto determinano il suo valore, pertanto se si è interessati ad un’auto è altamente consigliato ispezionare in maniera meticolosa gli interni, assicurandosi anche che i sedili siano comodi e privi di bruciature o altri danneggiamenti. Odori come il fumo di sigaretta inoltre potrebbero essere difficili da rimuovere, tanto da dover pagare un servizio extra di autolavaggio. Anche l’ispezione del motore è importante, in quanto un motore sporco potrebbe simboleggiare una manutenzione scarsa. Stessa cosa per quanto riguarda l’olio, le cinghie e ogni parte della carrozzeria.

3. Fare un test drive di prova

Fare un test drive significa provare l’auto dal punto di vista della guida e valutare tanti piccoli aspetti che sono visibili solo a macchina accesa, come ad esempio:

  • Funzionamento delle spie
  • Funzionamento dei pulsanti e dei comandi in generale
  • Funzionamento del sistema audio
  • Funzionamento del riscaldamento e dell’aria condizionata
  • Testaggio della macchina sottoponendola a stress elevato, andando a velocità più sostenuta, accelerando e decelerando improvvisamente
  • Controllo dei freni, effettuando degli arresti bruschi e stando ben attenti a non percepire cigolii o altri rumori strani
  • Funzionamento dello scarico, che non deve emettere fumi di colorazioni strane (blu o bianco).

In conclusione è possibile aggiungere che per stare più sereni è possibile richiedere il parere finale di un esperto, ovvero coinvolgere un meccanico professionista che tramite un’ispezione aiuta il compratore ad avere una risposta certa circa la validità dell’auto che desidera acquistare.

Tutti questi consigli ovviamente servono per tranquillizzare l’utente, ma il trucco più grande consiste nel diffidare dai venditori improvvisati e rivolgersi solo a concessionarie professionali, sicuramente operanti nell’interesse dei propri utenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Servizi
Listino
Ambiente
Trova
Utilitarie